Rapporto speciale: Violenza negli appuntamenti

Mi lusingava, mi chiamava bella, portava i miei libri - mi sono innamorata di lui', ricorda la diciannovenne Audra* di Richmond, Virginia, del suo primo ragazzo, con cui ha iniziato a frequentare durante il secondo anno di liceo. ... [#immagine: /foto/5582b434941a95530d049fbb]||||||

Mi lusingava, mi chiamava bella, portava i miei libri - mi sono innamorata di lui', ricorda la diciannovenne Audra* di Richmond, Virginia, del suo primo ragazzo, con cui ha iniziato a frequentare durante il secondo anno di liceo. Ma con il progredire della loro relazione, Audra dice che il suo comportamento è cambiato rapidamente. 'All'inizio mi scriveva 'Buongiorno, bella. Non vedo l'ora di vederti.' Dopo un mese, è stato, 'Perché diavolo non sei ancora qui?''

La storia di Audra non è rara. Un recente sondaggio della National Teen Dating Abuse Helpline ha rilevato che quasi la metà delle adolescenti intervistate ha affermato di essere stata vittima di abusi verbali, fisici o sessuali da parte dei propri fidanzati e un rapporto del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti del 2001 ha rilevato che le donne di età compresa tra 16 e 24 anni erano più vulnerabili alla violenza del partner non fatale rispetto a qualsiasi altro gruppo di età.

Servendo come un recente promemoria del fatto che la fama non discrimina, il cantante Chris Brown è stato recentemente accusato di aggressione e minacce criminali contro la sua ragazza, la sensazione della musica Rihanna. Secondo il rapporto della polizia, Brown ha ripetutamente preso a pugni Rihanna e ha minacciato di ucciderla dopo aver discusso di messaggi di testo di un'altra donna sul suo telefono.