Rapida ascesa

  L'immagine può contenere Taylor Swift Persona umana e rivista

Leggi l'intera intervista con la nostra cover girl di marzo 2009, Taylor Swift. Quindi sfoglia fotografie e guarda un video dietro le quinte della nostra storia di copertina.

Sono il tipo di persona', spiega Taylor Swift, 'che ha bisogno di sentire che tutto accade per una ragione. Quando esci con un ragazzo e va male, è orribile. Ma se puoi scrivere una canzone su di esso, allora ne è valsa la pena.' Secondo questo standard, le piccole tragedie dell'adolescenza di Taylor sembrano quasi inestimabili: il suo debutto omonimo nel 2006, che ha preso come soggetto l'artista vita da ragazza, ha venduto più di 3 milioni di copie Senza paura , il suo doppio disco di platino (che contiene almeno una canzone scritta sul suo ex più famoso, Joe Jonas) ha debuttato in cima alla Billboard 200. 'Non mi sarei mai aspettato che mi sarebbe successo tutto questo', dice la diciannovenne . Ma nel bel mezzo della follia - stava pianificando il suo primo grande tour da headliner negli Stati Uniti, che inizierà ad aprile - Taylor ha spento il cellulare (suoneria attuale: 'You're So Vain' di Carly Simon) e ha trascorso un paio d'ore parlando con Mark Garber .

Mark Garber : Sei cresciuto in una città chiamata Wyomissing, Pennsylvania, ascoltando le Dixie Chicks e Shania Twain. Quando, e perché, sei venuto per la prima volta a Nashville?

Taylor Swift: Bene, ho iniziato a pregare mia madre di portarmi qui dopo aver visto uno speciale televisivo su Faith Hill: è venuta a Nashville, ed è così che ce l'ha fatta. Quindi per le vacanze di primavera abbiamo noleggiato un'auto e siamo andati su e giù per Music Row, consegnando il mio CD demo fatto in casa agli addetti alla reception di tutte le etichette. Dicevo: 'Ehi, ho undici anni e voglio un contratto discografico. Chiamami'.



TV: Come ha funzionato per te?

ST: Non è successo. E ho capito che dovevo trovare un modo per avere una possibilità di lotta per farcela. Così ho iniziato a scrivere canzoni e a suonare la chitarra. In realtà ho imparato su una dodici corde, semplicemente perché un ragazzo mi ha detto che non sarei mai stato in grado di suonarla, che le mie dita erano troppo piccole. Ogni volta che qualcuno mi dice che non posso fare qualcosa, voglio farlo di più.

TV: La musica country era popolare nella tua città?

ST: Affatto. I bambini a scuola pensavano che fosse strano che mi piacesse il country: mi prendevano in giro. La scuola media è stata davvero dura, perché sono stata scaricata da questo gruppo di ragazze popolari. Non pensavano che fossi abbastanza cool o carina, quindi hanno smesso di parlarmi.

TV: E poi in prima media, hai firmato un contratto di scrittura di canzoni, ti sei trasferito a Nashville ed eccoti qui. Hai mai rivisto quelle ragazze?

ST: In realtà, l'ho fatto! Ho suonato in uno spettacolo nella mia città natale a circa un anno dall'inizio della mia carriera, e loro si sono presentati, indossando le mie magliette e chiedendomi di firmare i loro CD. È stato agrodolce, perché mi ha fatto capire che non ricordavano di essere stati cattivi con me e che anch'io dovevo dimenticarmene. E davvero, se non fossi tornato a casa da scuola infelice ogni giorno, forse non sarei stato così motivato a scrivere canzoni. Probabilmente dovrei ringraziarli!

TV: Totalmente! Dal momento che sei noto per scrivere testi molto onesti, quasi confessionali, tutto è un gioco leale. Questo ha cambiato il modo in cui affronti le tue relazioni?

ST: Beh, di solito sono single. Sono la ragazza con cui, io la chiamo ragazza della porta accanto, il ragazzo sexy è amico e riceve tutti i suoi consigli sulla relazione, ma non considera mai gli appuntamenti. In questo momento non sono contrario all'innamoramento, ma non sono nemmeno esattamente là fuori a guardare.

TV: Il successo rende più facile incontrare le persone?

ST: È strano: pensavo di avere così tanti amici in più, ma mi sento come se fossi meno popolare di quanto non lo sia mai stato. Mi fa apprezzare ancora di più le persone di cui posso fidarmi; Ho ancora lo stesso migliore amico che ho avuto durante il liceo.

TV: Stai interpretando te stesso nel film di Hannah Montana. Ti interessa recitare?

ST: Solo se fosse uno spettacolo che amavo, tipo CSI o Grey's Anatomy , o se fosse una sceneggiatura davvero interessante. Ma non sento questo bisogno disperato.

TV: SU Senza paura , canti la tua predilezione per magliette e sneakers e sei il volto della linea denim L.e.i. Ma sembra che ultimamente tu abbia sfoggiato dei look piuttosto glamour sul tappeto rosso.

ST: Grazie! Ho imparato molto. Vado a tutti questi servizi fotografici e ogni volta scopro qualcosa di nuovo su me stesso e su cosa voglio indossare. Per una serata importante, mi piace Marchesa o Badgley Mischka, e adoro Oscar de la Renta. Non ho mai avuto modo di indossare uno dei suoi vestiti; se mai lo avessi fatto, probabilmente sarei svenuto. E io sono ossessionato dai tacchi alti.

TV: Ti sembra strano avere così tante persone che ti scattano foto tutto il tempo?

ST: Beh, non ho mai avuto paparazzi a Nashville prima d'ora; questa è una cosa nuova. Hai davvero molta privacy qui. Ho visto quel documentario su Britney Spears e mi dispiace per lei: non può uscire di casa!

TV: A che punto ti sei reso conto di averlo finalmente fatto?

ST: Oh, no, non avrò mai quel momento. Tutto questo è sorprendente, ma non garantisce nulla per il futuro. Non sono ancora arrivato dove voglio essere.

Modificato per teenvogue.com. Per la storia completa prendi il numero di marzo 2009 di MarkGarber, in edicola il 3 febbraio!

Guarda le foto del servizio di copertina di Taylor >>

Scivoliamo nei tuoi DM. Iscriviti al Mark Garber e-mail quotidiana .

Vuoi di più da Mark Garber ? Controllalo: Il testo di 'Mr. Perfectly Fine' di Taylor Swift usa una battuta da 'All Too Well'