New Blood: Paul Wesley di The Vampire Diaries

'Odio ammetterlo', dice Paul Wesley, 'ma non ho mai posseduto una TV'. È una vera confessione, dato che l'attore è apparso in più di due dozzine di serie per il piccolo schermo, tra cui 24, The O.C.,...

 L'immagine può contenere Paul Wesley Abbigliamento Abbigliamento Cappotto Giacca Persona umana Blazer Soprabito e manica

'Odio ammetterlo', dice Paul Wesley, 'ma non ho mai posseduto una TV'. È una vera confessione, dato che l'attore è apparso in più di due dozzine di serie per il piccolo schermo, tra cui 24, The O.C. e C.S.I. 'Ho avuto cameo in alcuni spettacoli interessanti', dice. 'Ma è bello ora fare qualcosa in cui sono coinvolto fin dall'inizio'.

Sta parlando, ovviamente, di The Vampire Diaries, il nuovo drama della CW basato sui libri più venduti di L.J. Smith. Interpretato nel ruolo del vampiro sensibile Stefan Salvatore, Paul è naturale davanti alla telecamera, ma entrare nel personaggio è stato impegnativo: 'Ho 150 anni ma intrappolato nel corpo di un adolescente, ho queste abilità soprannaturali e ogni volta che i miei ormoni vanno fuori di testa'- -come, per esempio, quando vede il suo interesse amoroso, Elena (Nina Dobrev)--'i miei occhi diventano rosso sangue e divento tutta pallida e venosa'. Potrebbe, tuttavia, riferirsi alla solitudine di Stefan: 'Non ero uno strano solitario a scuola, ma sicuramente non sono stato invitato a nessuna delle feste fantastiche', il nativo del New Jersey, che ha iniziato a saltare le lezioni dopo essere stato scelto una soap opera del secondo anno, dice. 'Alle ragazze non piacevo molto, non sono nemmeno andato al ballo di fine anno.'

Paul non ha solo attinto dalla propria esperienza; ha anche fatto le sue ricerche. 'Nel momento in cui sono stato scelto, ho arato attraverso tutti i libri.' E ha deciso di non leggere o guardare Twilight. 'Non volevo assolutamente esserne influenzato', dice. Ma gli altri succhiasangue erano difficili da evitare: New Moon e The Vampire Diaries sono stati entrambi girati a Vancouver, British Columbia, Canada, lo scorso aprile. 'Il cast alloggiava nel nostro hotel, li vedevamo ovunque e uscivamo tutto il tempo. In realtà sono persone davvero simpatiche'. E mentre i critici si sono affrettati a definire lo spettacolo uno spin-off di Twilight (sebbene, per la cronaca, i libri di Smith siano stati scritti prima di quelli di Stephenie Meyer), Paul, che si è recentemente trasferito ad Atlanta, in Georgia, per continuare le riprese, non è d'accordo: 'Hanno vampiri e storie d'amore al liceo in comune, ma questo è tutto'. --LINDSAY TALBOT