Mese nazionale di sensibilizzazione alla depressione

Ottobre non è solo il mese nazionale di sensibilizzazione sul cancro al seno, è anche il mese nazionale di sensibilizzazione sulla depressione. Abbiamo incontrato Bryce Mackie, che a 17 anni ha creato il suo film pluripremiato, Eternal High, basato sulla sua esperienza... Ottobre non è solo il mese nazionale di sensibilizzazione sul cancro al seno, è anche il mese nazionale di sensibilizzazione sulla depressione. Abbiamo incontrato Bryce Mackie, che a 17 anni ha creato il suo film pluripremiato, Eternal High, basato sulla sua esperienza con la depressione. Bryce ora viaggia negli Stati Uniti e in Canada per proiettare il suo film e parlare con gli adolescenti, cercando di aumentare la consapevolezza sulla depressione e incoraggiare gli adolescenti a non essere imbarazzati nel chiedere aiuto. Il recente vincitore del 2009 Welcome Back Award for Destigmatization ha parlato con noi della sua esperienza e di come aiutare un amico.

Perché hai voluto fare questo film? Quanto di esso deriva direttamente dalle tue stesse esperienze?

Volevo fare Eternal High perché amo fare film e volevo creare un film che mostrasse un bambino che ha avuto così tante cose incredibili nella sua vita, eppure si sentiva insensibile a tutto e non gli importava se viveva o meno. Il film è quasi al cento per cento derivato dall'esperienza personale. All'età di 16 anni ho iniziato a pensare che non ci fosse nulla nella vita che suscitasse il mio interesse. Avevo genitori che mi sostenevano, buoni voti, un'ottima ragazza ed ero popolare a scuola. Eppure non vedevo davvero il senso di nulla. A quel tempo non avevo idea di cosa fosse la depressione o che fossi anche depresso. Molte persone non sanno o pensano di soffrire di depressione clinica. C'è una battuta nel film che dice: 'Forse sono depresso e non lo so'. Questo non mi ha davvero colpito fino a quando non ho ricevuto aiuto.