L'undicesima ora a Marios Schwab

Arrivando in ritardo nel backstage da Marios Schwab, sono rimasto più che scioccato nel vedere 10 minuti per mostrare il tempo di due sarte che ancora cucivano gioielli Swarovski alla scollatura di un vestito bianco. Più tardi ancora... [#immagine: /foto/5582b2c1a28d9d4e05412e2e]|||||| Arrivando in ritardo nel backstage da Marios Schwab, sono rimasto più che scioccato nel vedere 10 minuti per mostrare il tempo di due sarte che ancora cucivano gioielli Swarovski alla scollatura di un vestito bianco. Più tardi, mentre girovagavo per lo spogliatoio, vedo due assistenti che riparano un altro pezzo! Ero consapevole del fatto che a volte i designer trovano la loro ispirazione all'undicesima ora e quindi fanno impazzire per tutta la notte sessioni in studio fino allo spettacolo, ma sembrava una follia.

Non c'è assolutamente da meravigliarsi se ci sono stati così tanti impegni frenetici e urla in preda al panico! Normalmente uscivo dal backstage per prendere posto 5 minuti prima dello spettacolo, ma questa volta sono rimasto per tutto il tempo per vivere il dietro le quinte nella sua interezza. Quello che ho imparato quel giorno è che la musica viene suonata ad alto volume in uno spettacolo per un motivo ed è per attutire il rumore del trambusto dietro le quinte. Con tutte le mie illusioni apparentemente infrante, ho iniziato a pentirmi di essere rimasto lì, ma il sollievo mi ha inondato quando lo spettacolo è giunto al termine e il cipiglio si è trasformato in euforici sorrisi di congratulazioni. Marios ce l'aveva fatta!

Quando ho lasciato lo spettacolo, ne ho sentito uno Voga il giornalista dice a un altro 'Era così bello che volevo piangere'. Per fortuna tutto andava bene nel mondo della moda, ancora una volta.

--GEORGINA BACCO