Jagger Edge: Georgia May Jagger

  L'immagine può contenere Abbigliamento Abbigliamento Abito Donna Persona umana e Donna

È una frizzante mattina d'inverno a New York City, e Georgia May Jagger sta scivolando in un abito rosso vintage di Ossie Clark nel bagno di una casa a schiera del West Village, la scena di lei Mark Garber servizio fotografico, spiegando perché è il suo vestito fortunato. 'Quando lo indosso ai concerti del mio ragazzo a Los Angeles, entro sempre', dice, ridacchiando maliziosa. Dopo aver visto gli sguardi perplessi di tutti sul set, aggiunge: 'Di solito non lo faccio, essendo minorenne'. Con i suoi capelli da letto, le labbra imbronciate e le curve da urlo, è facile dimenticare che la signora Jagger non è ancora legale. Il volto diciannovenne di Chanel e Hudson Jeans trasuda una sorta di sex appeal che ha raccolto paragoni con la bomba bionda originale, Brigitte Bardot. Ma a parte le apparenze, Georgia è in realtà un'adolescente piacevolmente con i piedi per terra. Si è trasferita da Londra a Manhattan lo scorso autunno per iscriversi a un programma artistico presso la School of Visual Arts. Vive in un quartiere dell'East Village con la sorella maggiore Lizzy. E la sua attività preferita per il tempo libero, quando non si destreggia a scuola e non fa la modella, è cucinare piatti classici inglesi, come la torta di pastore. A quanto pare, attira una buona folla. 'L'intera band di mio fratello è rimasta con me e Lizzy', spiega, 'quindi dobbiamo preparare due pacchetti di bacon e una scatola di pancake ogni mattina!'

La normalità, ovviamente, è tutta relativa, in particolare quando tua madre è una top model degli anni Settanta ed è l'ex pilastro dello Studio 54 Jerry Hall e tuo padre è la rock star vivente più famosa del pianeta, Rolling Stone Mick Jagger. Il suddetto fidanzato di Georgia è Django James, figlio di Dave Stewart degli Eurythmics. 'Ci siamo incontrati quando eravamo ragazzini in Inghilterra', dice, spazzando via ogni somiglianza con l'unione modello-musicista da cui è stata creata. 'Non esci con qualcuno perché è un contabile', dice impassibile, in modo pratico. La sua infanzia è stata, allo stesso tempo, molto diversa dalla maggior parte degli altri (è andata in tour con gli Stones, è uscita con altre progenie rock e ha iniziato a fare la modella a quindici anni con una campagna di Uniqlo) e, allo stesso tempo, abbastanza comune -mulino. Indossava un'uniforme a scuola, viveva in jeans e scarpe da ginnastica nei fine settimana e afferma di aver attraversato una fase imbarazzante. 'Penso che ogni ragazza lo faccia', fa spallucce. 'È strano: invecchiando, diventi sempre più a tuo agio con te stesso. Ma sono fortunata', aggiunge. 'Mia madre mi ha cresciuto per non fregarmene, anche nella sua posizione. Non ho mai pensato al mio aspetto fino a quando i ragazzi non sono entrati in scena. Poi ho iniziato a pensare, sto indossando l'abito giusto? il mio trucco per la scuola!'

Sebbene più bassa e sinuosa degli standard dei modelli, le differenze e le imperfezioni di Georgia sono ciò che l'ha fatta risaltare nel mondo della moda, ottenendo le sue campagne di major league con artisti del calibro di Versace e Rimmel e copertine di riviste come British Vogue. Una delle sue caratteristiche più distintive e affascinanti è, infatti, i suoi denti spalancati. Tuttavia, Georgia insiste che la modellazione non è mai stata nelle sue carte. 'Dicevo a mia madre e Lizzy, 'Non farò la modella come voi ragazzi!' Adesso mi prendono in giro per questo', ride. Ma nonostante sia caduta nell'azienda di famiglia (è la terza figlia di Jagger ad essere una modella), Georgia ha mantenuto una buona testa sulle spalle. 'Non ho mai avuto davvero nulla a cui ribellarmi', dice. 'Penso che quando i tuoi genitori sono ribelli come lo erano i miei, è difficile superarli. Allora qual è il punto?' Invece, ha preso la decisione matura di fare la modella solo part-time in modo da poter rimanere a scuola. 'Ho visto ragazze che abbandonano gli studi quando la loro carriera riprende', dice. 'Non volevo perdere la mia educazione per fare la modella. Non posso fare solo la modella'.

Per quanto riguarda gli extracurriculari, tuttavia, il suo ruolo di manichino si sta rivelando una buona ricerca per le sue ultime due imprese: una laurea in belle arti in fotografia ('qualcosa che posso immaginare di fare come una carriera', dice) e una capsule collection di jeans che ha disegnato in collaborazione con Hudson Jeans. La relazione di Georgia con l'azienda di denim è iniziata due anni fa, quando è stata assunta per essere il volto del marchio. 'Sono sempre stata interessata ad aiutare con lo styling durante le riprese', dice. 'Quindi, quando si sono avvicinati a me, ero estremamente eccitato. È bello fare qualcosa in cui credi davvero'. Ha accettato la sfida come qualcuno che lei stessa non riusciva a trovare quel jeans perfetto. 'Possono farmi sentire un po' sciatta', dice. 'Così ho voluto disegnare i jeans dei miei sogni. Ho portato i miei archivi personali come riferimento: Wranglers degli anni Settanta, un paio di vecchi pantaloncini di Lizzy, alcuni dei pantaloni vintage di mia madre, qualsiasi cosa che avesse un dettaglio che mi piaceva. Volevo che fossero comodi , prima di tutto. Vedo sempre quei jeans con il davanti elasticizzato sulle donne incinte e sembrano la cosa più sognante di sempre', ride. 'In secondo luogo, volevo un jeans che mi facesse sembrare più alto e magro, cosa che penso che la maggior parte delle persone sarebbe d'accordo è una buona cosa. Il mio problema è che trovo sempre jeans a vita alta o bassa, ma niente in mezzo , come erano negli anni Ottanta e nei primi anni Novanta. Questo è in realtà il taglio più lusinghiero'. Infine, c'era la questione dei lavaggi. 'Niente baffi!' La Georgia rabbrividisce. 'Abbiamo fatto un semplice nero, un semplice grigio—io ero tipo, 'Senti, nessuno vuole indossare jeans stropicciati.''



Quando si tratta di moda, la Georgia ha visto praticamente tutto. I suoi giochi di travestimento da bambino riguardavano l'haute couture di mamma e i costumi di scena glam-rock di papà: un jackpot per il guardaroba, se mai ce n'era uno. Gran parte degli archivi originali di Hall sono stati venduti all'asta per beneficenza nel 2008, ma la Georgia è riuscita a ottenere alcuni importanti passaggi: 'Mi ha regalato questi fantastici hot pants con paillettes degli anni Settanta da Parigi, e alcuni vecchi Fabrice e [Thierry] Mugler ,' lei dice. Tirando fuori da una borsa uno di questi vestiti, un vestito Mugler leopardato, Georgia dice, ridendo: 'Stavo guardando questa replica di Ugly Betty l'altra settimana, e uno dei personaggi indossava questo vestito. Ero tipo, Aspetta un minuto! Mia madre lo indossava nel 1982!'

Sfortunatamente, è arrivata un po' in ritardo per il gioco quando si trattava di abbandonare l'armadio di suo padre (ha sei fratelli e fratellastri in totale ed è la ragazza più giovane di quattro, la successiva, Lizzy, che ha sette anni più di lei) . 'Lizzy mi ha decisamente battuto', dice. 'Ci è arrivata prima ancora che sapessi cosa fossero i vestiti. Ma va bene. È gentile a condividere.' Georgia riempie le lacune nel suo guardaroba con reperti vintage (da Screaming Mimi's a New York City, al mercato delle pulci di Fairfax a Los Angeles e ai mercati di Portobello e Camden a Londra), pezzi economici di Topshop e Zara e alcuni pezzi di design. Cita Vivienne Westwood come la sua preferita di tutti i tempi, ma Alexander Wang sembra essere al secondo posto. 'Mi piacerebbe incontrarlo', dice. 'Sarei tipo, Alex! Ho speso una piccola fortuna su Internet dall'Inghilterra per comprarti i vestiti.''

Per quanto riguarda la domanda da un milione di dollari se potrebbe portare avanti l'eredità Jagger del rock 'n' roll, 'Non lo farei mai', dice. 'Sono molto interessato alla musica, ma non sono nato musicista. Onestamente penso che alcune persone abbiano il talento. Non so suonare uno strumento. Sono un cantante terribile. Non ho intenzione di lanciare il mio album !' lei insiste. 'Ma adoro ascoltare musica e andare ai concerti. La band di mio fratello, i Turbogeist, è davvero brava e io sono un grande fan della band del mio ragazzo, Nightmare & The Cat'. Ah, sì, il fidanzato rocker. La figlia di sua madre, appunto.