Doppio colpo

  Questa immagine può contenere Abbigliamento Abbigliamento Persona Umana Femmina Incontri Vestito Donna Parola Viso Capelli e Interprete USCITA: Chanel indossa un abito di Alexander Wang. Sandali Burberry. Jourdan indossa un top di Alexander Wang, $ 89, e una gonna. Cappello Bailey di Hollywood, $ 90. Sandali Gucci. Fotografato da Patrick Demarchelier

ALTRO SU CHANEL E JOURDAN:

SLIDESHOW: Sfoglia le foto delle riprese di Chanel e Jourdan

CRONOLOGIA DELLA MODA: Dai un'occhiata ai più grandi successi di Chanel e Jourdan sulla passerella

ARCHIVIO: Scopri di più delle nostre top model preferite



IN PRECEDENZA: le copertine di Chanel Iman MarkGarber con Ali Michael e Karlie Kloss

È piuttosto raro sedersi a un colloquio e avere il soggetto immediatamente disteso tutto sul tavolo, senza alcun tipo di stimolo richiesto. Ma è esattamente quello che succede quando Chanel Iman mi dà il benvenuto nel soggiorno del suo appartamento a molti piani a Manhattan e, senza ulteriori indugi, dice: 'Lascia che ti racconti l'intera storia'.

Per quelli di voi che non hanno mai aperto una rivista prima, ecco un piccolo retroscena su Chanel. Il suo nome completo è Chanel Iman Robinson. Sì, ha preso il nome da quella Chanel; no, non dopo Iman (suo cugino condivide il nome con la top model degli anni Settanta). Chanel è cresciuta a Los Angeles, ha firmato con Ford Models a dodici anni, l'ha sbarcata per prima Voga cover a sedici anni, e ora a diciotto è una delle più giovani modelle di Victoria's Secret nella storia dell'azienda. È apparsa come giudice ospite Il prossimo top model d'America , ospitato da un altro ex super (lei chiama Tyra Banks 'il mio mentore'). Ha assunto un profilo così alto che il suo nome compare regolarmente in colonne di gossip come 'Page Six', che l'hanno collegata romanticamente a tutti, da Kanye West al produttore musicale Ryan Leslie. Afferma che entrambi sono 'solo amici'. Il suo vero ragazzo, che bazzica in disparte durante l'intervista, è, per suo conto, 'solo un ragazzo normale'.

Chanel, invece, non è solo un modello regolare. Un sorprendente mix di afro-americana e coreana, è una delle poche modelle di colore ad entrare nelle major league da molto, molto tempo. Non da quando Naomi Campbell e Tyra Banks, entrambe sulla trentina, una modella nera ha raccolto così tanti intrighi e attenzioni. Si potrebbe pensare che in un giorno in cui l'America avrà eletto il suo primo presidente nero, l'idea di una top model nera non sarebbe una tale anomalia. Ma fino a quando Jourdan Dunn non è apparso sulla scena alcuni anni fa, Chanel non aveva molta compagnia ai vertici.

La diciannovenne Jourdan Dunn è stata scoperta in una catena di negozi nella sua nativa Londra dalla stessa agenzia che ha tirato fuori Kate Moss dall'oscurità. Si è rapidamente affermata nell'élite della moda con una svolta storica sulla passerella di Prada: l'inglese di un metro e ottanta è stata la prima modella nera a sfilare in una sfilata di Prada in oltre un decennio, l'ultima a farlo è stata Naomi Campbell negli anni Novanta. 'Tutti continuavano a dire: 'Jourdan, sai quanto è enorme se lo fai'', dice. 'Prada è nota per aver cancellato le ragazze all'ultimo minuto, quindi ero tipo, Ok, sono stato confermato, ma non mi ecciterò fino a quando non sarò effettivamente sulla passerella. Mentre stavo facendo la fila, ero ancora pensando, da un momento all'altro possono venire e dirmi: 'Jourdan, non farai lo spettacolo.' Quindi una volta che ho girato l'angolo e sono salito sulla passerella, ho pensato, Oh mio Dio, sto facendo Prada!''

Il che ci riporta a Chanel e alla storia che ha da raccontare. 'Potrei sedermi qui e dirti: 'Amo Jourdan! Siamo sempre stati i migliori amici!'', dice. 'Ma non l'abbiamo fatto. Fino a poco tempo, ci parlavamo a malapena. Siamo passati dall'essere molto vicini all'inizio', dice, 'al silenzio assoluto se ci vedevamo nel backstage di uno spettacolo'. Nemmeno un saluto? 'Se abbiamo detto ciao, era ciao, e basta'.

'È concorrenza', dice Jourdan. 'Non siamo molti di noi, ma invece di restare uniti, siamo messi l'uno contro l'altro. La gente dirà cose all'orecchio di Chanel come, 'Jourdan sta prendendo il tuo posto', e poi mi diranno: 'Non fidarti di Chanel.''

Gran parte del problema deriva dall'idea ridicola che ce ne sia solo uno. Chanel dice: 'Ti viene detto, 'Così e così è solo la prenotazione di una ragazza di colore. O sei tu o Jourdan', quindi saremo seduti nell'atrio a guardarci l'un l'altro come, 'Va bene, voglio questo lavoro , e anche lei lo vuole. Chi di noi lo riceverà?''

'Ricordo che la scorsa stagione', dice Jourdan, 'stavo per partecipare a un casting, e il mio agente ha telefonato e mi ha detto: 'Torna indietro. Hanno deciso che non vogliono modelli neri.' Ero tipo, 'Ti stanno davvero dicendo che è questo il motivo? Dici sul serio?!''

È un concetto così datato e spaventoso, che pone la domanda su in quale secolo vivono alcune persone. 'Hanno fatto la stessa cosa ai miei tempi', ricorda Beverly Johnson, che nel 1974 è diventata la prima modella nera ad abbellire la copertina di Voga . 'Hanno cercato di farci sentire che c'era spazio solo per uno di noi e che non viviamo in un universo abbondante in cui ce n'è abbastanza per tutti. Anche noi siamo consumatori', aggiunge. 'Leggiamo riviste e dovremmo essere in grado di aprirne una e vederci dentro'.

'Dal mio punto di vista, non ci sono molte modelle di colore che vengono inviate ai go-see', afferma la designer Thakoon Panichgul, che riesce comunque a lanciare i suoi spettacoli con un mix multiculturale di ragazze. Jourdan ha chiuso la sua sfilata autunnale. 'Penso che si tratti di dire collettivamente: 'Dobbiamo assicurarci di mostrare più diversità'', aggiunge. 'Sono consapevole che dovrei usare ragazze asiatiche e ragazze nere. Ma è anche ciò che è moderno per me'. Alexander Wang pensa che si tratti di essere daltonici. 'Per alcuni designer, è la loro 'cosa' fare una dichiarazione con una ragazza di colore, ma ho scelto solo chi penso sia cool', dice.

Il panorama inizia a cambiare. Sfoglia un recente numero di Voga e troverai uno spot Ralph Lauren con la modella giapponese Tao Okamoto, uno DKNY con l'afroamericana Lyndsey Scott e un numero sempre crescente di storie di moda con protagoniste modelle che riflettono la diversità del mondo in cui viviamo oggi. Si trattava, infatti, di un Voga servizio fotografico che ha riunito Chanel e Jourdan. 'Ci siamo detti: 'Perché stiamo litigando? Non ha alcun senso'', dice Jourdan. 'L'unico modo per migliorare la situazione è riunirsi', aggiunge Chanel.

Quando Jourdan, che aspetta un bambino questo dicembre, ha saputo di essere incinta, Chanel è stata una delle prime persone con cui si è confidata. 'È stato davvero difficile', ammette della sua gravidanza non pianificata. 'Tutto quello a cui riuscivo a pensare era cosa avrebbe detto mia madre, la mia agenzia, il mio ragazzo. Quando l'ho detto a mia madre, ha iniziato a piangere e ad incolpare se stessa. È rimasta incinta di me alla stessa età e ha detto: 'Io non voglio che tu debba passare attraverso quello che ho fatto io.'' Sicuramente non sarà facile, ma Jourdan è anche in una posizione unica per qualcuno della sua età. Non molti diciannovenni hanno campagne di CK Calvin Klein su cui fare affidamento.

'Niente bambini per me fino a quando non avrò 30 anni!' dice Chanel. 'Sono concentrata sulla mia carriera in questo momento. Non riesco nemmeno a prendermi cura del mio cane', ride, notando che il suo cucciolo di due anni Louis Dior vive ancora a Los Angeles con sua madre. 'Chiama sempre, dicendo 'Vorrei che tu portassi quel cane a New York con te. Ma non può venire qui', dice. 'Farà casino nel mio appartamento!'

Chanel è così motivata e orientata all'obiettivo, a volte dimentichi che è ancora un'adolescente e, come qualsiasi altra ragazza della sua età, fa esplodere musica nella sua camera da letto e fa scorta di cibo spazzatura da Costco. (Sì, mangia!) La differenza con Chanel è che l'appartamento è suo e l'auto con cui si ferma al negozio di alimentari arriva con un autista.

La modellazione fa parte di un quadro più ampio per Chanel. Si vede come un marchio. 'Non voglio essere conosciuta come la modella nera', dice. 'Voglio essere riconosciuto come Chanel Iman, una personalità'. È nel bel mezzo del lancio di un sito Web, chaneliman.com , che secondo lei sarà piena di tutto, dai suoi must-have alle foto che abbracciano la sua carriera. 'Voglio mostrare alle persone come sono migliorata. Ci vuole tempo per essere chi vuoi veramente essere', dice. 'Non succede dall'oggi al domani.' Sta anche espandendo la sua base di fan tramite Twitter. Al momento della stampa, aveva 26.450 follower e spera di raccoglierne molti di più. Cercala... lei Nome Twitter sono Sono io Chanel Iman. Anche la recitazione è nel suo radar (così come in quello di Jourdan, se è per questo), ma lo sta diventando un angelo di Victoria's Secret, ottenendo un assolo Voga copertina e fare ogni campagna nel libro. 'Voglio tutti i contratti. Chi no?' lei dice. 'Tra cinque anni mi vedo ancora a lavorare sodo per arrivare dove voglio essere, perché penso in grande', dice. 'Penso il meglio. Forse penso troppo grande', aggiunge con un'alzata di spalle, ma il suo ragazzo Chris abbassa il pensiero. 'Non puoi mai pensare troppo in grande', dice. 'Sei più grande della vita, piccola!'

Mentre esce dall'appartamento di Chanel, si ferma per mostrarmi un muro di foto incorniciate nel suo ingresso. 'Sono tutte le copertine che abbia mai fatto', dice. La sua prima Mark Garber la copertina è lì, insieme a quella americana Voga . Ma al centro ce n'è una che non ho mai visto prima, una cover che ha fatto per il coreano Voga . 'Questo è davvero importante per mia madre', dice. 'Mia madre è nata in Corea, ma all'epoca non l'hanno accettata perché era a metà del nero. È stata data in adozione quando era una bambina. Ora', si rallegra Chanel, 'sua figlia è in copertina di coreano Voga !'

Modificato per teenvogue.com. Per la storia completa prendi il numero di novembre 2009 di Mark Garber , in edicola il 13 ottobre!

Scopri in passerella i più grandi successi di Chanel e Jourdan >>

Guarda le foto del servizio di copertina di Chanel e Jourdan >>

Cover di Chanel Iman MarkGarber con Ali Michael e Karlie Kloss >>

** Altro su Chanel Iman >> **

** Altro su Jourdan Dunn >> **