20 domande con il truccatore Kristofer Buckle

Essere uno dei migliori truccatori del settore ha i suoi vantaggi. La vorticosa carriera del famoso truccatore Kristofer Buckle lo ha portato in luoghi che gli occhi della maggior parte dei truccatori in erba non vedranno mai...

Essere uno dei migliori truccatori del settore ha i suoi vantaggi. La vorticosa carriera del famoso truccatore Kristofer Buckle lo ha portato in luoghi che gli occhi della maggior parte dei truccatori in erba non vedranno mai. Il suo stile eclettico si traduce facilmente nel suo lavoro, rendendolo uno dei preferiti dai fotografi e dalle celebrità di A-list.

1. Com'è un giorno nella vita di Kristofer Buckle?

Le mie giornate possono iniziare molto presto o molto tardi. Potrei stare con una celebrità tutto il giorno o dover correre per tutta la città in taxi o in auto per fare tre persone diverse per lo stesso evento (Oscar, Grammy, Golden Globe, CFDA, ecc.). Molti giorni sono in studio fotografico tutto il giorno a fotografare copertine di riviste e storie di moda. Ci sono giorni in cui volo in California o in un altro paese. Le celebrità sono conosciute in tutto il mondo, quindi devo viaggiare con loro in tutto il mondo. Ci sono stati alcuni giorni in cui sono stato in quattro paesi diversi in un giorno! Ci sono anche i video musicali e gli spot pubblicitari che faccio e quei giorni possono essere molto lunghi, a volte ventiquattro ore. Mantenere questo ritmo richiede resistenza ed è importante prendermi cura di me stesso.



2. Come è iniziata la tua carriera nel mondo della bellezza?

La mia carriera con la moda e le celebrità è iniziata quando il fotografo Steven Meisel ha visto il mio lavoro e mi ha ingaggiato per la copertina di Italian Voga . Sono stato molto fortunato che mi abbia dato un'opportunità così straordinaria per mettermi alla prova. È stata la prima prenotazione che ho avuto. È il motivo principale per cui ho una carriera. Lui ha cambiato la mia vita.

3. Come truccatrice di celebrità molto richiesta, ci sono celebrità con cui vorresti ancora lavorare e che non hai ancora?

SÌ. Ci sono sicuramente persone con cui mi piacerebbe lavorare. Sono cresciuto fantasticando sul trucco di Cher. L'ho incontrata una volta in Germania ed è stata fantastica, ma ha una truccatrice molto talentuosa e rispetto assolutamente la loro relazione. Madonna è un'altra celebrità con cui non ho lavorato. L'ho incontrata un paio di volte e penso di poter portare qualcosa alla sua tavola. Dico sempre 'Se sei bravo, prima o poi otterrai il tuo turno'.

**

**